Cosa è

Si tratta del titolo che documenta la regolarità e autorizza la presenza di uno straniero sul territorio italiano. Costituisce il presupposto per la richiesta di residenza di medio o lungo periodo sul territorio italiano.

Chi deve richiederlo

Va richiesto dai cittadini provenienti da paesi extraeuropei e dagli apolidi, cioè coloro che non hanno una nazionalità. Determinati paesi esterni all’UE hanno accordi per far entrare in Italia i propri cittadini senza la necessità di richiedere un visto per fini turistici, sportivi, lavorativi, per invito o missione, e farli soggiornare per un periodo comunque inferiore a 90 giorni.
I cittadini europei, invece, possono entrare nel territorio italiano senza passaporto o di visto d’ingresso.

Cosa garantisce

Il permesso di soggiorno deve essere sempre portato con sé dal cittadino straniero e gli consente di svolgere le attività in esso indicate, nonché di accedere ai diritti e ai servizi riconosciuti agli stranieri, oltre all’iscrizione nelle liste anagrafiche (da cui consegue il rilascio della carta di identità e del codice fiscale, necessario per richiedere l’assistenza sanitaria, aprire un conto corrente bancario, ecc.).